Applicazione medica del cannabis

Le proprietà mediche della cannabis sono conosciute e praticate nell’antica Cina e in India, dove era una droga popolare e una panacea per varie malattie. Le proprietà curative della marijuana medica sono dovute ai cannabinoidi in questione, compreso il CBD a spettro molto ampio (cannabidiolo). È un ingrediente naturale sicuro della cannabis ben tollerato dagli organismi sia umani che animali e non ha effetti collaterali. A differenza del THC (tetraidrocannabinolo), non ci sono proprietà di dipendenza perché non appartiene ai composti psicoattivi e il suo sovradosaggio non è possibile. Semi di cannabis possono essere utilizzati in varie forme, tra cui il CBD di olio (noto anche come CBD nota come olio di canapa.), che aiuta a superare molte malattie e reclami, e può anche servire come un approccio globale e terapeutico agente preventive.

Marijuana medica è legale in 28 stati degli Stati Uniti e in molti paesi europei e grazie a quello in Polonia (THC tetraidrocannabinolo è inferiore al tasso di 0,2%) ha la possibilità di utilizzare il CBD come terapia aggiuntiva in varie malattie.

Azione della medica del cannabis​

kompendium wiedzy kropla

ANTITUMORALE

Ferma la crescita e la moltiplicazione delle cellule tumorali. Mezzi perfetti per ridurre gli effetti collaterali della chemioterapia e della radioterapia. Agisce come un organismo intensificante e restitutivo. Aiuta a ripristinare la corretta funzione degli organi.

ANTIINFIAMMATORIO

Tratta le infiammazioni, ferma il loro sviluppo e previene l’infiammazione.

NEUROLIGICO

Libera dalla tensione mentale, riduce lo stress, stimola la rigenerazione del sistema nervoso, protegge le cellule nervose e ha effetto rilassante.

ANTIOSSIDANTE

Protegge le cellule dall’invecchiamento, riduce il processo dello stress ossidante e funge da barriera per protettiva contro i radicali liberi.

ANTIEMETICO

Alleviare ed eliminare i segni e gli effetti delle allergie di varia origine.

ANTIFUNGINO

Impedisce lo sviluppo di muffe, funghi, comprese le candidi.

ANTIALLERGICO

Alleviare ed eliminare i segni e gli effetti delle allergie di varia origine.

IMMUNOLOGICO

Stimola i recettori del sistema immunitario per il rapido riconoscimento e l’eliminazione degli agenti patogeni.

ANTIBATTERICO

Vanta un forte effetto antibatterico, impedisce la crescita di batteri, ferma loro sviluppo.

REUMATOLOGICO

Agisce antiinfiammatorio e allevia i dolori articolari.

ANTIDOLORIFICO

Si contradistingue per le sue proprieta` antidolorifici dopo qualsiasi tipo di trauma fisici, micranei, dolore cronico, nevralgie, che non sono suscettibili di trattamento farmaceutico.

ANTIDEPRESSIVI

Con il suo effetto rilassante è un antidepressivo potente che riduce l’ansia, nervosismo, stress e li indotte malattie psicosomatiche.

kompendium wiedzy kropla
  • dolore
  • insonnia
  • epilessia
  • autismo
  • La malattia di Parkinson
  • Alzheimer
  • sclerosi multipla
  • Malattia di Huntington
  • emicrania
  • sinusite
  • osteoporosi
  • disturbi psicotici
  • schizofrenia
  • psicosi
  • depressione
  • infiammazione dell'intestino e malattia di Crohn
  • malattie cardiovascolari
  • danno cardiaco ischemico
  • tumori
  • nausea e vomito
  • acidi dello stomaco
  • ulcera allo stomaco
  • ipertensione arteriosa
  • paralisi degli arti
  • paralisi
  • infiammazione delle articolazioni
  • glaucoma
  • congiuntivite
  • Obesità
  • Malattia di Lyme
  • dipendenze da sostanze psicoattive e alcolismo
  • psoriasi ed eczema
  • indebolimento del corpo
  • qualsiasi tipo di lesioni meccaniche (rigenerazione rapida)

CBD e altri cannabinoidi

Il sistema endocannabinoide è un sistema che tutti gli organismi possiedono e presumibilmente gli scienziati e biologi ha iniziato a formare circa 600 milioni di euro. Anni come risultato della continua evoluzione è migliorata. I cannabinoidi hanno un ruolo importante nel corpo umano e del sistema nervoso principalmente gestito e grazie alle ricerche condotte in tutto il mondo può impedire che svolgono un ruolo essenziale nella neurogenesi (neurogenesi) vale a dire il processo di creazione di nuove cellule nervose. Secondo la teoria del prof. Melamed presso l’Università del Colorado sistema endocannabinoide è una sorta di sistema particolare per eliminare gli effetti dannosi e abbiamo bisogno di mantenere l’equilibrio, vale a dire l’omeostasi. Ci sono due tipi di recettori CB1 e CB2 nel corpo. Il primo tipo di recettore si trova nella colonna vertebrale e nel cervello ad eccezione del tronco cerebrale e il CB2 è coinvolto nelle cellule del sistema immunitario.

Tipi cannabinoidi

kompendium wiedzy kropla

I fitocannabinoidi sono composti di terpenofenoli prodotti dalle piante di cannabis. Per i fitocannabinoidi più riconoscibili (sono oltre 140) includiamo:

THC - tetraidrocannabinolo

Sostanze psicoattive, ma in un rapporto di <0,2 è completamente sicuro per il corpo e seconda delle specie varietà e dose della pianta ha un effetto sedative, euforico, analgesico, riduce la pressione intraoculare, rilassa i muscoli, eccita appetito.

CBD - cannabidiolo

Cannabinoide naturale della cannabis, terpenes compost fenolico, contenente ventuno atomi di carbonio e formata mediante decarbossilazione di acido cannabidiolo. Agendo antidepressivo, allevia i sintomi della sclerosi multipla, ha azione antitumorale, antimicotico, aiuta a prevenire infiammazioni reumatiche delle articolazioni, nella lotta contro la depressione, agisce positivamente alla crescita ossea, protegge le cellule celebrali, aiuta l’insonnia, protegge contro vari tipi di batteri e virus, riduce rischio di diabete, allevia il dolore, ridurre la nausea, regola la pressione sanguigna, riduce il rischio di malattie cardiache e le malattie del sistema circolatorio, riduce le crisi epilettiche e le loro conseguenze,contrasta la schizofrenia e combatte la dipendenza.

CBD-A

è un precursore di cannabinoidi CBD, attiva recettore cellulare nel tronco cerebrale, noto anche come 5-HT1A e assegnato ad uno dei più potenti recettori della serotonina. Questo recettore di irraggiamento del calore ha un effetto antidepressivo, riduce la nausea e vomito, che porta alla possibilità di ridurre gli effetti della radioterapia e chemioterapia. Ha anche forti proprietà anti-infiammatorie e riduce il rischio di diffusione di metastasi del cancro.

CBG - kannabigerol

Cannabigerolo – è un precursore di tre principali rami cannabinoidi: THCA, CBDA, CBCA che sono assegnate alle sostanze che non abbiano effetti psicoattivi, al contrario, è caratterizzata da forti proprietà antibatteriche e antifungine, stimola la neurogenesi, blocca la crescita delle cellule tumorali.
CBG-A- acido cannabigerolo, spesso viene chiamato come “materni cellule cannabinoidi”, e grazie alla sua sostanza pone: CBD, THC, CBC.

CBG-A- acido cannabigerolo

Spesso viene chiamato come “materni cellule cannabinoidi”, e grazie alla sua sostanza pone: CBD, THC, CBC.

 

CBN-cannabinolo

Mostra azione antiepilettico, anti-infiammatorio, ha l`azione naturale antibiotico contro Staphylococcus aureus, che è resistente alla meticillina, aiuta la rigenerazione delle ossa dopo la ferita, stimola l’appetito, agisce antiasmatico, aiuta nel trattamento del glaucoma,ha l`azione tranquilante, ed e` un strumento garantito nel trattamento del carcinoma mammario.

Metodi di estrazione di cannabidiolo

Al fine di ottenere cannabidiolo e altri cannabinoidi dalla cannabis medica, un metodo per estrarre con alcuni solventi i più popolari dei quali sono:
– alcool
– biossido di carbonio supercritico СО2

L’alcool è un solvente basato sulla fermentazione delle piante che estrae i legami chimici polari e non polari contenuti nella pianta.
Perché è completamente naturale, non disturba le proporzioni chimiche originali della pianta e consente l’estrazione di ingredienti solubili in acqua e olio.
La CO2 è un composto chimico inorganico del gruppo di ossidi in cui il carbonio è ossidato a 4 gradi e a temperatura ambiente è un gas incolore e non infiammabile.

L’anidride carbonica viene utilizzata nella fotosintesi della pianta, che viene ottenuta mediante l’ossidazione e la fermentazione di sostanze organiche. L’estrazione di CO2 scioglie solo i legami chimici non polari della pianta, rendendo l’estratto più trasparente a causa della mancanza di clorofilla e praticamente senza ulteriore processo di purificazione.